Dubbi sulla cessione fotovoltaico

DUBBI CESSIONE DEL CREDITO FOTOVOLTAICO

Da cosa nascono questi dubbi?

Oltre al fatto che non è mai stato chiaro come mai, fare un impianto FOTOVOLTAICO per ridurre i consumi di ENERGIA ELETTRICA, non sia ammesso alla detrazione fiscale del 65% (il solare termico invece si ), ora nascono altrettante incongruenze al momento di comunicare alla AGENZIA DELLE ENTRATE la cessione del credito per il FOTOVOLTAICO.

L’incongruenza nasce dal fatto che nel TESTO unico TUIR articolo 16- bis comma 1 lettera h per gli interventi non qualificati come sono considerati gli impianti fotovoltaici sia possibile solo la cessione del credito ma non lo sconto diretto in fattura.

Ma all’interno del modulo, le istruzioni di compilazione, chiariscono che lo sconto in fattura è esercibile per tutti gli interventi indicati nei 16 punti

Quindi anche per gli IMPIANTI FOTOVOLTAICI. 

Il modulo è scaricabile qui:

Quindi come risolvere questa questione?​

Purtroppo non ci resta che aspettare una nuova comunicazione ufficiale dall’ agenzia dell’ entrate dove chiarirà questa incongruenza. Un consiglio spassionato è quello di attendere chiarimenti prima di puntare su questa nuova forma di incentivazione. 

 Soprattutto in virtù del fatto  che approfondendo meglio le indicazioni di compilazione è specificato che solo per gli interventi di efficienza energetica è possibile accedere alla cessione del credito sotto forma di sconto diretto in fattura.

Come fare per restare aggiornati?

Molto semplice iscrivetevi alla NEWS LETTER di BGENERGIA e mensilmente ricevere tutti gli aggiornamenti in materia di efficienza energetica. 

Verrai informato su: